Capelli corti, tutte le nuove tendenze per l’inverno 2015

condividi su:
0
(0)

La stagione fredda è oramai alle porte, ed è quindi il momento di comprendere quale sia il taglio giusto da sfoggiare per i prossimi mesi.

Una cosa sembra comunque essere certa, pur nella ricchezza di alternative: se desiderate sfoggiare un taglio corto, non abbiate paura di essere fuori moda. I tagli corti diventeranno infatti tra le acconciature preferite dalle donne nell’inverno 2015, garantendo alle stesse la giusta dose di femminilità, unità a un sensualità, forza e determinazione che non hanno eguali nel mondo degli hairstyle.

L’importante, al di là dell’acconciatura che si andrà a sposare per i prossimi mesi, è cercare di puntare sugl taglio giusto, adeguato alla propria personalità e al proprio viso. Qualche idea? Gli stilisti di mezzo mondo scelgono il wob, termine che è una via di mezzo tra il wavy e il lob, ma le scelte non sono certamente esaurite con questo taglio.

Secondo gli hairstylist più acclamati, i tagli corti più interessanti della prossima stagione invernale evocheranno un mood garconne dai parametri definiti, con i pixie che potranno condersi con i bob, rinascendo in una maniera del tutta nuova, con straordinario carattere e possibilità di personalizzazione. Dai pixie bob ai dandy con taglio la ser frontale, non mancheranno certamente le occasioni di sfoggiare un look davvero straordinariamente efficace.

Naturalmente, il taglio dovrà essere declinato a seconda delle caratteristiche del vostro viso. Se infatti siete dotati di un viso particolarmente scolpito e squadrato, il taglio corto – se non accuratamente modellato – corre il rischio di tramutarsi in un vero e proprio boomerang. Meglio, in questo caso, cercate di trovare la giusta lunghezza, capendo se sia il caso di coprire o meno l’orecchio (elemento che, spesso, risulta essere decisivo per separare un taglio mal riuscito da un taglio di grido!).

Tornando al wob, è possibile personalizzare questo taglio poco sopra le spalle, attraverso una frangia laterale che possa dare movimento e naturalezza ai capelli. L’unica cosa da ricordare è, in questo caso, che è necessario rapportare la lunghezza del taglio alla lunghezza del collo. Se infatti il collo è poco slanciato, bisognerà evitare che il wob tocchi le spalle, poichè correrà il rischio di accorciare la figura. Se invece il collo è particolarmente slanciato, si può cercare di allungare anche il wob, donando un certo ordine e proporzionalità a tutta la parte superiore del corpo.

Parlatene apertamente con il vostro parrucchiere di fiducia e non abbiate paura di osare!

Ti è piaciuto questo articolo?

Dagli un voto!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Ancora nessun voto. Lascialo tu per primo!

Se hai trovato questo articolo utile...

Condividi sui social!

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Faremo il possibile per migliorare!

Facci sapere qui sotto cosa non va in questo articolo:

Gaetano Boncuore

Sono un siciliano appassionato da anni di programmazione web, grafica e pubblicità. Creo e gestisco siti web principalmente su WP, ma anche altre piattaforme, grafiche e video pubblicitari, curando L'immagine del sito sui social. Ricerco strategie di marketing e soluzioni personalizzate per i miei clienti. Di recente mi occupo di SEO e visibilità delle aziende sui principali social network

commenta questo articolo....