Menu Chiudi

Cosa attendersi dal mondo dei videogame nel 2024? Le novità

mondo dei videogame nel 2024
Immagine

Il mercato videoludico è più florido che mai e da diversi anni a questa parte Microsoft, Sony e Nintendo stanno letteralmente dominando la scena. I dati del primo trimestre dell’anno fiscale 2024 hanno già registrato crescite importanti per quanto riguarda i ricavi delle varie aziende e i numeri sono destinati ad aumentare. Per il prossimo futuro è previsto un consistente aumento delle vendite di hardware, il che dovrebbe portare il fatturato globale a sfiorare i 200 miliardi di dollari annui. La next-gen non ha ancora offerto il meglio di sé: lo dimostra anche il fatto che molti titoli continuano ad essere sviluppati sia per i macchinari all’ultimo grido sia per le console della generazione precedente come la PlayStation 4, il che porta gli sviluppatori ad adattare qualche funzione sacrificando tante innovazioni che vengono tenute in serbo per il futuro.

Oggi non si gioca solo su console, ma anche su dispositivi mobile, la cui potenza di calcolo ha raggiunto livelli davvero notevoli, motivo per il quale la Apple, in particolare, sta rafforzando la sua offerta per giochi mobile. Tutti i comparti sono in costante evoluzione, compreso quello delle slot disponibili online, con i provider che lavorano in continuazione proprio come le più grandi software house pur di intercettare le esigenze dell’utenza. Esistono infatti diversi profili di gamer, da chi gioca solo nel tempo libero ai più competitivi, passando per i professionisti veri e propri. Un discorso che vale sia per i giochi di carte in live sia per i videogame propriamente detti.

Chi invece non vuole o non può approfittare dei sistemi più moderni, potrebbe trovare ben presto una comoda soluzione nel cloud gaming. Si tratta di un servizio di gioco a distanza, che permette di divertirsi con svariati titoli pur non possedendo l’hardware necessario, connettendosi previo abbonamento a server remoti. L’azione di gioco viene di fatto trasmessa in streaming sul proprio schermo, con una latenza praticamente impercettibile. Da un paio di anni Netflix sta puntando molto sul cloud gaming ed è molto probabile che entro la fine del 2024 migliaia di gamer sporadici si riverseranno sulle piattaforme che garantiscono questa possibilità. In questo modo si eviterebbero le ingenti spese legate all’acquisto di console e contenuti vari.

Quando si parla di novità, comunque, i gamer più accaniti sono interessati principalmente ai prossimi titoli in uscita. Entrando nel merito dei giochi previsti del 2024, non sono poche le proposte pronte a sorprendere utenza e mercato. A metà gennaio verrà pubblicato ad esempio “Prince of Persia: The Lost Crown”, un videogioco in 2.5D che riprende dopo ben 14 anni la famosa saga di “Prince of Persia”, una pietra miliare della storia videoludica, che riprende molti personaggi e ambientazioni del classico Aladino. La data che molti giocatori hanno già segnato sul calendario è però quella del 26 gennaio, quando uscirà l’attesissimo “Tekken 8”, nuovo capitolo di uno dei più celebri picchiaduro mai creati, che è sempre riuscito a rimanere al passo con i tempi. Tra combo e personaggi dai mille segreti, il lato competitivo sarà ancora più approfondito.

A marzo, invece, gli amanti della Nintendo e in particolare le giocatrici si stropicceranno gli occhi davanti a “Princess Peach: Showtime!”, previsto ovviamente per Switch. Dall’alba dei tempi la principessa del mondo di Super Mario ha avuto spesso un ruolo marginale e non sempre era disponibile come personaggio giocabile. In pochi si sarebbero aspettati un intero titolo dedicato a lei sulle console di oggi. “Contra: Operation Galuga” è invece un nuovo episodio dello sparatutto “Contra”, che la Nintendo aveva lanciato ai tempi del NES, ribattezzando la serie in occidente “Probotector” e sostituendo i soldati protagonisti con dei robot, modificando storia e nemici per rendere il gioco più accessibile anche ai più piccoli.

Tra i videogiochi già confermati per il prossimo anno questi sono forse i titoli più interessanti, ma ce ne saranno anche altri di cui finora si sa ben poco. Il trailer di “GTA VI” ha spaccato Internet in questi giorni, ma il gioco uscirà solo nel 2025, quindi ci sarà ancora da aspettare. A settembre, invece, dovrebbe uscire “FIFA 25”, facendo sì che la storica serie calcistica dapprima marchiata EA Sports riveda la luce con nuovi sviluppatori. Gli appassionati di anime, infine, potrebbero gongolare di fronte a “Dragon Ball: Sparking! Zero”, sequel dei “Dragon Ball Z: Budokai Tenkaichi”, picchiaduro con ampia libertà di movimento e roster da oltre 100 personaggi. Nel marzo del 2023 era stato annunciato il ritorno della serie ad oltre 15 anni di distanza dal terzo capitolo e in molti sono convinti che il gioco uscirà prima del 2025.

Hey, ciao 👋
Piacere di conoscerti.

Iscriviti per ricevere contenuti fantastici e rimanere aggiornato sui nuovi articoli pubblicati.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Hey, ciao 👋
Piacere di conoscerti.

Iscriviti per ricevere contenuti fantastici e rimanere aggiornato sui nuovi articoli pubblicati.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

commenta qui...