Menu Chiudi

Diffamazione e insulti sui social: da oggi potrebbe essere reato

Immagine

la diffamazione e gli insulti via social network e in genere su tutto il web sono un fenomeno in rapida crescita, e si potrebbe incorrere a un reato che costa circa 3 anni di carcere.

Di recente un uomo che aveva offeso l’ex moglie e stato condannato a 3 anni di carcere, cosi ha deciso la cassazione, in quanto quelle parole resteranno sul web in eternità( o quasi) in un luogo di pubblico dominio .

Spesso accadono queste vicende sui social, magari perche si ci sente protetti dal monitor e quindi dall’anonimato scatenando atti incivili, ma non si deve dimenticare che anche i social sono un estensione della vita reale e possono rovinare l’immagine di una persona.

Anche il Cyber bullismo oggi molto comune e i post razzisti sono stati vicenda dell’intervento della polizia postale .

Infine concludiamo con un saggio consiglio: i vostri profili rispecchiano voi stessi e quindi anche sul web ci vuole rispetto.

Hey, ciao 👋
Piacere di conoscerti.

Iscriviti per ricevere contenuti fantastici e rimanere aggiornato sui nuovi articoli pubblicati.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Hey, ciao 👋
Piacere di conoscerti.

Iscriviti per ricevere contenuti fantastici e rimanere aggiornato sui nuovi articoli pubblicati.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

commenta qui...