Ecco il Monaco Mummificato nella Posizione del Loto

condividi su:
0
(0)

Sembra che mediterà in eterno questo monaco ritrovato pochi giorni fa in Mongolia.
Poche le informazioni trapelate, inclusa questa fotografia. I ricercatori hanno stimato che la mummia abbia circa 200 anni, ma la cifra dovrà essere confermata da ulteriori analisi.

Non è un primo caso, e infatti la pratica della mummificazione non è infrequente tra i monaci buddhisti la cui religione, pur scritturalmente incentrata sull'”anima” più che sul corpo, come le altre ha subito numerose contaminazioni animiste secondo le quali l’incoruttibilità del corpo sarebbe un segno di santità.
Oltre a richiedere spesso l’imbalsamazione, alcuni monaci ricorrono alla pratica estrema del Sokushinbutsu, un’incredibile rituale di auto-mummuficazione che inizia rimuovendo dalla propria dieta di cibi grassi e umidi (lasciandovi solo semi e frutta a guscio) e intraprendendo un rigoroso regime di attività fisica per “prosciugare” il corpo dalle sostanze di più facile decomposizione. Dopo qualche tempo (anche tre anni) di queste pratiche, il gesto culminerà con l’ingestione di erbe e altri cibi velenosi, che li porterà alla morte e contribuirà alla conservazione del corpo, probabilmente inibendo lo sviluppo di batteri.

download (17)

Ti è piaciuto questo articolo?

Dagli un voto!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Ancora nessun voto. Lascialo tu per primo!

Se hai trovato questo articolo utile...

Condividi sui social!

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Faremo il possibile per migliorare!

Facci sapere qui sotto cosa non va in questo articolo:

Gaetano Boncuore

Sono un siciliano appassionato da anni di programmazione web, grafica e pubblicità. Creo e gestisco siti web principalmente su WP, ma anche altre piattaforme, grafiche e video pubblicitari, curando L'immagine del sito sui social. Ricerco strategie di marketing e soluzioni personalizzate per i miei clienti. Di recente mi occupo di SEO e visibilità delle aziende sui principali social network

commenta questo articolo....