Menu Chiudi

Il selfie di Barack Obama

Immagine

Smorfie, selfie e linguacce. Ovvero tutto quello che non ti aspetti dal presidente degli Stati Uniti. Per rispondere alla domanda “Cosa fa Obama quando non ha nessuno intorno?” basta guardare un video esilarante, realizzato da BuzzFeed, in cui l’uomo più importante degli States si presta a una gag. Lo scopo è tutt’altro che banale: la promozione, ancora una volta, dell’Obamacare, la riforma sanitaria.

E se l’autoironia paga (quasi) sempre, il presidente, mostrando il suo lato inedito puntellato di normalità, spera di attrarre i giovani prima della “deadline”: la scadenza per la sottoscrizione, al costo di meno di 100 dollari al mese, è per il 15 febbraio e questa volta Obama ha scelto di parlare la loro lingua attraverso gesti, atteggiamenti, oggetti che caratterizzano il loro mondo.

Il video mette a confronto il lato “segreto” del Presidente con quello di un giovane che, alla fine, si scoprirà essere un suo collaboratore: stessi gesti, stessi atteggiamenti. Insomma, come per dire, senza bisogno di didascalie: Obama è uno di noi. E, come uno di noi, si guarda allo specchio, fa le smorfie, indossa gli occhiali da sole e si atteggia a James Bond, disegna la silhouette di Michelle con tratto da scuola elementare e cerca la posa migliore per scattarsi una foto con un selfie stick. Poi, seduto a un tavolo, cerca di inzuppare un cookie in un bicchiere di latte troppo stretto: “Thanks Obama” dice sconsolato il presidente ripetendo il tormentone ironico, ormai in voga tra i cittadini americani che addossano la colpa al presidente per qualsiasi cosa possa andare storto.

Gesti normali che, nel segreto della propria stanza, ognuno di noi avrà ripetuto centinaia di volte. Certo è che spiare dal buco della serratura il presidente degli States fa tutt’altro effetto. «Mister President» dice il collaboratore dopo averlo sorpreso intento a simulare un tiro a canestro. «Posso vivere anch’io?», dice Obama alla fine del video che si conclude con grandi sorrisi.

Immediata la reazione dei conservatori che hanno accusato Barack di far perdere credibilità alla Casa Bianca: Obama svilisce la presidenza e si lascia andare a una performance da «clown», hanno ribadito.

Intanto, «Le cose che tutti fanno ma di cui non parlano» è già diventato virale su internet ed è stato visualizzato oltre 20 milioni di volte in poche ore. E anche se non si può prevedere quanti giovani, dopo averlo visto in veste inedita, sottoscriveranno l’Obamacare, c’è da scommettere che Barack sia riuscito a mettere a segno questo punto. Anche questa volta.

Fonte: Ilmessaggero

Hey, ciao 👋
Piacere di conoscerti.

Iscriviti per ricevere contenuti fantastici e rimanere aggiornato sui nuovi articoli pubblicati.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Hey, ciao 👋
Piacere di conoscerti.

Iscriviti per ricevere contenuti fantastici e rimanere aggiornato sui nuovi articoli pubblicati.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

commenta qui...