Michael Schumacher, arriva la Notizia tanto Sperata

condividi su:

Finalmente buone notizie sul sette volte Campione del Mondo di Formula Uno

Pare essersi aperto uno spiraglio di speranza per Michael Schumacher. il sette volte campione del mondo di Formula Uno, sta lentamente venendo portato fuori dal coma farmacologico in cui si trova oramai da un mese. La leggenda delle corse automobilistiche aveva subito una bruttissima caduta sugli sci il 29 Dicembre scorso. Aveva sbattuto violentemente la testa su una roccia riportando un vastissimo edema cerebrale.

Malgrado sia stato sottoposto a due interventi, i medici non sono mai stati troppo ottimisti, solo il tempo poteva dire come sarebbe finito il ‘caso Schumacher’. Oggi il quotidiano francese L’Equipe, ha dato la notizia che tutto il modo stava aspettando: 

Michael Schumacher reagisce positivamente al processo di uscita dal coma iniziato questa settimana. Questa è senza dubbio la migliore notizia che il Dipartimento di Neurochirurgia CHU di Grenoble ha rilasciato questo mese. I bollettini ufficiali sulle sue condizioni sono riassunti in due dichiarazioni: il 6 gennaio il suo stato era “critico ma stabile“. Undici giorni dopo, un’altro bollettino parlava solo più di uno “stato di stabilità ”. Dobbiamo quindi credere che la pressione intracranica è stata considerata abbastanza stabile in questi giorni per prendere in considerazione l’idea di avviare il processo di risveglio.

Capacità di relazionarsi

Per il professor Jean-Luc Cazzuola, ex primario di neurologia presso l’Ospedale Foch a Suresnes, intervistato mercoledì (oggi) da L’Equipequattro settimane in coma erano il periodo massimo per stare in quella fase. Il calo della sedazione si manifesta con l’apertura dell’occhio e “il ripristino della capacità di comunicazione che si verifica eseguendo semplici comandi: ‘apri gli occhi’,’chiudi gli occhi’,’apri la bocca aperta’,’stringi la mano’Sembra cheSchumacher manifesti questa capacità di relazionarsi“. Resta il fatto che, nonostante questi segnali incoraggianti, Michael Schumacher non è certo arrivato alla fine del suo percorso di riabilitazione. I prossimi due mesi saranno, secondo il medico, un periodo di “confusione” dove il pilota vivrà in uno “stato di letargo“. Per quanto riguarda il recupero, è impossibile fare una prognosi. ”Ci potrebbero volere molti anni nel caso di gravi ferite alla testa“, avverte il professor Cazzuola.

Intanto Sabine Kehm, manager di Schumacher e portavoce della famiglia, ha rilasciato un comunicato in cui dice che: ”Sottolineo ancora una volta che le dichiarazioni sulla salute di Michael che non arrivano dall’equipe medica o dal suo entourage, sono da considerarsi soltanto una speculazione e noi, lo ripeto, non commentiamo le speculazioni“.

 

condividi su:

About Gaetano Boncuore

Gaetano Boncuore
Sono un siciliano appassionato da anni di programmazione web, grafica e pubblicità. Creo e gestisco siti web principalmente su WP, ma anche altre piattaforme, grafiche e video pubblicitari, curando L'immagine del sito sui social. Ricerco strategie di marketing e soluzioni personalizzate per i miei clienti. Di recente mi occupo di SEO e visibilità delle aziende sui principali social network