Il ministro della Salute Lorenzin si scaglia contro le bufale del web sui vaccini

condividi su:
0
(0)

Dobbiamo tenere alta la guardia perché ci sono campagne pseudo scientifiche o di pseudo informazioni che vengono fatte su Internet o sui social network, più penetranti dei canali di comunicazione classici, che stanno cercando di dissuadere i genitori dalle vaccinazioni. Un rischio molto grande”. A lanciare l’allerta è il ministro della Salute,Beatrice Lorenzin, durante la conferenza “The state of health of Vaccination in the Eu”.

 L’immunizzazione è importante – Il ministro si scaglia contro le bufale che girano sul web e che espongono a pericoli per la salute la popolazione: “L’immunizzazione deve tornare al centro delle politiche sanitarie l’Italia può giocare un ruolo importante in Unione europea e nel Mediterraneo. Non ricordiamoci delle vaccinazioni solo quando c’è qualche morbo”.

Le false notizie contro il vaccino – Non capita di rado sui social network che qualcuno si improvvisi portatore di verità condividendo articoli che non si basano su alcun fondamento scientifico. Alcune delle colpe attribuite ai vaccini vanno considerate, né più né meno, alla stregua di leggende metropolitane. Una delle più ricorrenti vedrebbe il vaccino alla radice dell’autismo, il primo ad affermare questa tesi fu Andrew Wakefield, un ex medico inglese che fu radiato.

Risale a cinquant’anni fa la bufala secondo cui il vaccino causerebbe il cancro: deriva dal fatto che nel 1963 il vaccino antipolio era stato coltivato su cellule di scimmia infettate da un virus. In seguito si sostituì il terreno e mai nessun tumore fu associato al virus.

Un’altra voce dà la colpa della leucemia al vaccino, risale al 1915, quasi cent’anni fa, quando le conoscenze relative al sistema immunitario erano molto limitate. Ovviamente anche questa è falsa.

Un video game sull’importanza del vaccino – Proprio per avvicinare al vaccino, è stato ideato “Viro Hunter: una Battaglia per la Vita”. Un software che si può scaricare sullo smartphone che unisce la funzione ludica a quella educativa. Sviluppato dalla Sanofi Pasteur Msd, èstato giudicato il miglior progetto rivolto a pazienti e cittadini nel concorso “About Pharma Digital Awards”.

Ti è piaciuto questo articolo?

Dagli un voto!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Ancora nessun voto. Lascialo tu per primo!

Se hai trovato questo articolo utile...

Condividi sui social!

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Faremo il possibile per migliorare!

Facci sapere qui sotto cosa non va in questo articolo:

Gaetano Boncuore

Sono un siciliano appassionato da anni di programmazione web, grafica e pubblicità. Creo e gestisco siti web principalmente su WP, ma anche altre piattaforme, grafiche e video pubblicitari, curando L'immagine del sito sui social. Ricerco strategie di marketing e soluzioni personalizzate per i miei clienti. Di recente mi occupo di SEO e visibilità delle aziende sui principali social network

commenta questo articolo....