Le nuove parole della lingua italiana: ecco quali

condividi su:
0
(0)

L’italiano cambia come cambia il paese. Nuovi termini usati dai teenagers(adolescenti), nella strada, o anche nei discorsi formali, prendono posto a termini “più corretti”.

Ma anche esportate dalla lingua inglese, o dai nuovi strumenti di comunicazione, sono stati i colpevoli dell’evoluzione del lessico italiano. Anche i dizionari sono stati aggiornati con oltre 1500 parole nuove con mille sfumature di significati. Chi e abituato a usare questi termini è indifferente a questa evoluzione ma i puristi dell’italiano sono molti contrariati: un uso volgare dell’italiano anche in situazioni non idonei. Un linguaggio intimo e quotidiano che è entrato anche nel professionale anche solo per questione di “stile”

Vogliamo elencarne solo alcune dei più comuni parole, eccole

Archistar: ‘personaggio molto noto e popolare, quasi come una stella del cinema’.

Bullismo: il termine bullismo, per indicare non solo un ‘comportamento da bullo, una spavalderia arrogante e sfrontata.

ciberbullismo (o cyberbullismo): che dal 2006 è usata per indicare un ‘comportamento consistente in atti molesti o persecutori compiuti attraverso strumenti informatici, e in particolare Internet, telefoni cellulari ecc.’.

Cinepanettone: Con il termine cinepanettone si indica il film che in genere viene proiettato nelle sale cinematografiche durante le feste natalizie.

Ecomostro: si indica un edificio abusivo che deturpa l’aspetto del luogo in cui sorge e provoca alterazioni e danni ambientali, suscitando repulsione sul piano estetico.
Femminicidio: termine per dare un nome all’uccisione di una donna, specialmente quando il fatto di essere donna costituisca l’elemento scatenante dell’azione criminale.

Ludopatia: significato di  malattia di chi è dipendente dal gioco

Mobbing: il termine è stato usato per indicare il ‘comportamento persecutorio esercitato all’interno di un gruppo, di una comunità o di un ambiente di lavoro verso un individuo che si vuole isolare o allontanare, consistente per lo più in piccoli atti quotidiani di emarginazione sociale, violenza psicologica o sabotaggio professionale’.

Stalking: indica un ‘comportamento consistente in una serie di atti persecutori nei confronti di qualcuno, e in particolare di una donna, che viene molestata attraverso pedinamenti, telefonate, lettere, e-mail, sms o attenzioni indesiderate’.

aumma aumma: sta per indicare “di nascosto”

inciuciare: che significa spettegolare parlando fitto e a bassa voce

giassai: abbreviazione di “come già sai”

pelucco: accumulo di lanuggine

svalvolare: dare di testa

founder: fondatore

tool: strumenti tecnologici

advertising: pubblicità in ambito lavorativo

competitor: indica la concorrenza in ambito lavorativo

brand: e usata per indicare un marchio

face to face: confronto, sfida

 

 

 

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Dagli un voto!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Ancora nessun voto. Lascialo tu per primo!

Se hai trovato questo articolo utile...

Condividi sui social!

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Faremo il possibile per migliorare!

Facci sapere qui sotto cosa non va in questo articolo:

Gaetano Boncuore

Sono un siciliano appassionato da anni di programmazione web, grafica e pubblicità. Creo e gestisco siti web principalmente su WP, ma anche altre piattaforme, grafiche e video pubblicitari, curando L'immagine del sito sui social. Ricerco strategie di marketing e soluzioni personalizzate per i miei clienti. Di recente mi occupo di SEO e visibilità delle aziende sui principali social network

commenta questo articolo....