The Witcher

condividi su:
4
(1)

E’ uscita sulla piattaforma di streaming Netflix dal 20 dicembre 2019 , The Witcher serie televisiva polacca-statunitense

Pubblicità

La serie è stata ideata da Lauren Schmidt Hissrich e basata sulla Saga di Geralt di Rivia di  Andrzej Sapkowski., autore di genere fantastico 

La storia

In un mondo abitato da esseri umani, elfi, nani e altre specie magiche, l’equilibrio è sempre instabile. Le razze civilizzate devono infatti convivere con i mostri che li minacciano e a causa dei quali sono stati creati dei guerrieri mutanti in grado di ucciderli: i witcher. Geralt (Henry Cavill) è uno di essi: un essere umano strappato alla sua famiglia in tenera età e sottoposto ad un durissimo addestramento, durante il quale gli furono somministrate erbe e pozioni che mutarono profondamente il suo organismo affinando i sensi, attenuando le emozioni ritenute superflue e fortificando il corpo per renderlo più forte, veloce, agile e resistente. Come ogni witcher, Geralt si guadagna da vivere uccidendo a contratto quelle creature che sgomentano anche i più audaci: i mostri. Le stesse persone che lo assoldano hanno paura di lui, lo considerano un male necessario, un cacciatore da pagare per i suoi servigi e di cui sbarazzarsi il più in fretta possibile. Anche Geralt, però, ha imparato a non fidarsi delle persone; molte di loro infatti nascondono decisioni spietate sotto la menzogna del bene comune o diffondono ignobili superstizioni per giustificare i loro misfatti, rivelandosi spesso creature peggiori dei mostri ai quali lui dà la caccia. Il destino stesso condurrà il witcher verso una potente maga Yennefer (Anya Chalotra) ed una giovane principessa Ciri (Freya Allan) con un pericoloso segreto, in un continente sempre più destabilizzato da intrighi politici e calamità.

Gli 8 romanzi di Sapkowski

Gerald 320x130 - The WitcherLa serie di libri è stata quasi adattata in un film dalla produzione Netflix ma Kelly Luegenbiehl ha dissuaso i produttori. Ha chiesto loro: “Come puoi trasformare otto romanzi in un film? C’è così tanto materiale qui.” Attraverso una serie di conversazioni, i produttori si sono entusiasmati dell’idea di utilizzare il materiale per una serie più lunga. Nel maggio 2017 Netflix ha annunciato l’inizio della produzione di una serie televisiva drammatica in lingua inglese basata sugli 8 romanzi. Nel dicembre dello stesso anno,  Lauren Schmidt Hissrich è stato definita showrunner della serie.

MagaYanner 320x180 - The WitcherNell’aprile 2018, Lauren Schmidt Hissrich ha annunciato che la prima stagione sarebbe durata 8 episodi e che sarebbe stata girata in Europa centrale.

Andrzej Sapkowski, autore della saga ha collaborato come consulente creativo con Loren Schmidt Hissrich . Nel settembre 2018, è stato annunciato che Henry Cavill avrebbe interpretato Geralt di Rivia nella serie.

Ad ottobre 2019 è stato annunciato il resto del cast: Geralt di Rivia, interpretato da Henry Cavill, principessaCirilla - The WitcherPrincipessa Ciri, interpretata da Freya Allan, Yennefer di Vengerberg, interpretata da Anya Chalotra, Bardo, interpretato da Joey Batey, Cahir, interpretato da Eamon Farren, Regina Calanthe, interpretata da Jodhi May , Stregobor, intepretato da Lars Mikkelsen

Le riprese sono iniziate il 31 ottobre 2018, in Ungheria. Nel marzo 2019, si sono spostate a Gran Canaria, nelle Isole Canarie, e anche nelle isole di La Palma e La Gomera. Le riprese per la prima stagione sono terminate nel maggio 2019. Sono previste 8 episodi nella prima serie.

I video game di The Witcher

Nel 2008 sulla base dei romanzi di  Andrzej Sapkowski, è uscito il gioco di ruolo The Witcher (Wiedzmin in Polacco),sviluppato da CD Projekt.  Il gioco ha un discreto successo e molti hanno paragonato la grafica del gioco agli effetti presenti in The Witcher, ,ma

Tim Aslam  costumista della serie televisiva ribadisce:

“I miei riferimenti per i costumi provengono dai romanzi che contengono descrizioni precise, dalla sceneggiatura di Lauren Schmidt Hissrich e dalle ricerche. Quando attingi a universi come il Medioevo vi sono una serie di riferimenti comuni, e un immaginario condiviso. Proprio per questo motivo è necessario cercare un look originale, che si discosti dal resto. E poi un videogame per forza di cose è stilizzato, mentre noi avevamo a che fare con persone in carne ed ossa”.

 

 

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Dagli un voto!

Voto medio 4 / 5. Conteggio voti: 1

Ancora nessun voto. Lascialo tu per primo!

Se hai trovato questo articolo utile...

Condividi sui social!

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Faremo il possibile per migliorare!

Facci sapere qui sotto cosa non va in questo articolo:

Franca Maria Pace

Ho una vita complicata, tra informatica, arte e campagna.... ho come si dice tanti interessi.

commenta questo articolo....