Twitter lancia nuova APP

condividi su:

Si chiama Periscope ed è una nuova app di video streaming lanciata da Twitter, compatibile col sistema operativo Apple iOS. Istallandola, si potranno girare filmati in diretta con la camera del proprio smartphone, visibili a quanti vorranno condividerli. Non appena, infatti, si comincia a girare il video (e, di conseguenza, a diffonderlo), un avviso opzionale viene inviato ai propri followers, i quali potranno guardarlo, commentarlo e aggiungere “like”. È anche possibile inserire delle restrizioni, di modo che solo alcuni utenti siano autorizzati a visualizzarlo.
Periscope, è bene sottolinearlo, è stato lanciato come app autonoma, separata da Twitter. Al momento è disponibile solo per iOS ma presto uscirà una versione compatibile con Android. Qualche settimana fa è apparsa un’applicazione simile, Meerkat, anche se il social del cinguettio aveva cominciato a lavorare a Periscope da mesi: quest’ultimo, infatti, è stato creato da una start-up che Twitter ha acquistato lo scorso gennaio per 90 milioni di euro. Per svilupparla, è stato necessario quasi un anno. Sebbene Meerkat abbia già un’ampia base di utenti (circa 100 mila), c’è da aspettarsi che Twitter sfrutti il peso dei suoi account attivi per promuovere Periscope e farlo diventare dominante.
È stimato in 12 milioni di dollari il fondo di capitale di rischio che Twitter ha ricevuto da Greylock Partners, il gruppo finanziario che ha investito anche in Facebook, Instagram e LinkedIn. L’investimento ha valutato Periscope in 40 milioni di dollari. Guardando alle differenze più significative tra l’app lanciata da Twitter e Meerkat, troviamo che nella prima il video viene trasmesso in streaming una volta che si è finito di girarlo, restando quindi a disposizione di chi voglia vederlo per un periodo di 24 ore; nel secondo, invece, è tutto più provvisorio e il video sparisce dopo averlo trasmesso. Sia Periscope che Meerkat arrivano dopo diversi tentativi di sviluppo del video streaming, nessuno dei quali andato a buon fine. Questa, però, potrebbe essere la volta buona, con le reti wi-fi aperte e i nuovi servizi di connessione da 4 Giga.

Grazie a Leggo.it

condividi su:

About hani