Cuba auto elettriche?

condividi su:
0
(0)
Le strade di Cuba sono un museo a cielo aperto di auto retrò.  Chi è stato a l’Avana ricorda le lunghissime Cadillac e pompose Chevrolet dell’epoca pre-embargo che ancora vengono utilizzate quotidianamente.

Auto Elettriche a Cuba?

Come è noto se uno non pensa a sfilate d’epoca, le auto di Cuba le si vede ormai come auto inquinanti e poco sicure. Auto che consumano ogni anno centinaia di tonnellate di carburante per lo più di importazione e che arriva con il contagocce. Per portare l’isola a una minor dipendenza energetica e a un rinnovo della flotta, è allo studio un piano per introdurre in maniera massiva i veicoli elettrici.
Tramway di Cuba

Il progetto è stato analizzato nel corso dell’International University Congress 2020 all’Avana, dove un’analisi sulla possibile ‘rivoluzione elettrica’ è stata presentata dalle università nazionali di Cienfuegos e dall’Università tecnologica dell’Avana “José Antonio Echeverría”. Lo studio prende spunto da due fatti: il consumo di carburanti fossili è di 992 tonnellate l’anno – 74% di gasolio e 24% di benzina, per lo più di importazione – e la flotta automobilistica è tra le più obsolete al mondo: l’età media dei veicoli è di 35 anni e il 77% ha più di 20 anni. L’introduzione di veicoli elettrici darebbe all’isola una maggiore indipendenza energetica, e lenirebbe la domanda interna di petrolio.

A Cuba, rilevano lo studio, esiste già la società statale nazionale Aguas dell’Avana che ha una flotta di 22 auto elettriche con le quali ottiene un notevole risparmio. Con l’importazione di auto elettriche – è questa l’idea – si otterrebbero risparmi di carburante e la qualità del trasporto pubblico migliorerebbe. Un altro fattore a sostegno del progetto è che entro il 2025 un quarto delle auto nel mondo saranno elettriche. Cuba, curiosamente, è stata apripista già agli inizi del secolo scorso per l’avvento dei veicoli elettrici: nel 1899 la Havana Electric Railway Company, una società con sede nel New Jersey, negli Stati Uniti, acquisì il diritto di installare un tram elettrico nella capitale cubana.

Al momento il mercato dell’auto sembra ben lontano da impiantare auto elettriche a Cuba, eppure la Dacia aveva annunciato nel 2017 il suo arrivo entro due anni con le sue auto elettriche.   Ma è arrivata veramente a Cuba la “urban city car”?

Ma in quale stato arriveremo all’utilizzo dell’auto elettrica e a liberarci del petrolio?

La risposta ce la dà il SOLE24ore che ci spiega anche perchè rimarremo tutti nel petrolio molto a lungo.

 

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Pubblicità

Dagli un voto!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Ancora nessun voto. Lascialo tu per primo!

Se hai trovato questo articolo utile...

Condividi sui social!

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Faremo il possibile per migliorare!

Facci sapere qui sotto cosa non va in questo articolo:

Franca Maria Pace

Ho una vita complicata, tra informatica, arte e campagna.... ho come si dice tanti interessi.

commenta questo articolo....