L’Italia dei divieti – ecco i piu’ assurdi del Bel Paese

condividi su:

Divieti assurdi. Lo sapevate che nei giardini pubblici di Novara è vietato sostare se si è in più di tre persone?

E che ad Eraclea, in provincia di Venezia, se i vostri bambini raccolgono conchiglie o fanno castelli di sabbia rischiano un multone perché è tristemente vietato?

Ma questo è nulla: a Vicenza è vietato sedersi sulle panchine se si è più giovani di 70 anni mentre a Roma commetti un reato gravissimo se dopo l’una di notte vieni beccato a mangiare gelati, cornetti caldi.

C’è gente, pagata da noi con le nostre tasse, che non dorme di notte al pensiero di cosa vietare nel proprio comune o nella propria provincia. Guardate questi genialoidi dal divieto facile cosa sono riusciti a tirare fuori spremendo per benino i loro laboriosi neuroni.

Ecco i divieti più assurdi:
  • A Firenze è vietato trasportare merci in borsoni sacchetti di plastica e simili.
  •  A Positano è vietato indossare gli zoccoli.
  • A Ornavasso in Verbania c’è una bella multa per gli artisti che si presentano con un ritardo di più di mezz’ora sul palco del festival locale.
  • A Torino è vietato gettare indumenti nelle piscine.
  • A Genova è vietato esporre il bucato nel centro storico della città’ .
  • A Sorrento gli artisti di strada non possono sostare nello stesso punto più di 15 minuti e i ristoratori non possono avvicinare i turisti per invitarli a sedersi.
  • A Lucca è vietato aprire locali che vendono kebab.
  • A Sanremo è vietato, ma solo per le persone tra 13 e 59 anni, sedersi ai bordi delle aiuole.
  • A Forte dei Marmi è vietato tagliare l’erba il pomeriggio! Si può’ fare solo la mattina dei giorni festivi.
  • A Lerici è vietato girare in costume per il litorale.
  • A Trento non si possono esplicitamente rubare o danneggiare cartelli di divieto.
  • A Savona è vietato mangiare nelle aree comunali di Alassio e sdraiarsi nelle aiuole ad Albisola Marina.
  • Ad Eboli è vietato baciarsi pubblicamente

via L’Italia

condividi su:

About Gaetano Boncuore

Gaetano Boncuore
Sono un siciliano appassionato da anni di programmazione web, grafica e pubblicità. Creo e gestisco siti web principalmente su WP, ma anche altre piattaforme, grafiche e video pubblicitari, curando L'immagine del sito sui social. Ricerco strategie di marketing e soluzioni personalizzate per i miei clienti. Di recente mi occupo di SEO e visibilità delle aziende sui principali social network